Le disposizioni ministeriali

Le disposizioni emanate dal Ministero  del Lavoro e delle Politiche sociali che regolamentano l’attività dei Fondi Interprofessionali.

 

La Circolare  n° 10 del Ministero del Lavoro, pubblicata il 18 febbraio 2016, attribuisce natura pubblica ai Fondi Interprofessionali e da indicazioni per l’acquisizione di beni e servizi e come gestire i contributi derivanti dallo 0,30% per il finanziamento delle attività formative.

 

Fondi Interprofessionali per la formazione continua – Regolamento per la concessione di aiuti alle imprese per attività di formazione continua esentati ai sensi del Regolamento (CE) n. 651/2014, emanato dal Ministero del lavoro – Direzione generale per le Politiche attive, per il Lavoro e la formazione (approvato con D.D. 27\Segr. D.G.\2014 del 12.11.2014 e successivo D.D. 96\Segr. D.G.\2014 del 17.12.2014 di modifica). Numero identificativo del Regime di Aiuti 83883.
Il testo del regolamento è accompagnato da una nota ai Fondi Interprofessionali del 22 dicembre 2014.

 

Circolare n° 0010235 del 12 giugno 2009 del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, che chiarisce che i contributi erogati da parte dei Fondi Interprofessionali alle imprese in regime di Conto Formativo non sono soggetti alla normativa degli aiuti di Stato.

Linee Guida del sistema di monitoraggio dei Fondi Paritetici Interprofessionali per la Formazione Continua, emanate in data 2 aprile 2004.

 

Documento di lavoro del 2014 con cui  il Ministero ha integrato  la Circolare n. 36  con le linee guida per l’elaborazione del Piano Operativo di Attività dei Fondi Paritetici Interprofessionali.

Circolare n. 36 del 18 novembre 2003 che regolamenta l’inizio delle attività dei Fondi Paritetici accompagnati da due allegati:

  • Linee guida sui costi ammissibili del 15 gennaio 2004;
  • Linee guida sul sistema dei controlli del 15 gennaio 2004.

 

  • Icona invia
  • Icona stampa
  • Icona allegati