Conto Formativo Impresa Unica

Per costituire un Conto Formativo Impresa Unica è necessario seguire i riferimenti contenuti nel Regolamento e nelle Linee Guida Conto Formativo saldo risorse 2016


Per Impresa Unica si intende l’insieme delle imprese fra le quali esiste almeno una delle relazioni seguenti:
a) una impresa detiene la maggioranza dei diritti di voto degli azionisti o soci di un’altra impresa;
b) una impresa ha il diritto di nominare o revocare la maggioranza dei membri del consiglio di amministrazione, direzione o sorveglianza di un’altra impresa;
c) una impresa ha il diritto di esercitare un’influenza dominante su un’altra impresa in virtù di un contratto concluso con quest’ultima oppure in virtù di una clausola dello Statuto di quest’ultima;
d) una impresa azionista o socia di un’altra impresa controlla da sola, in virtù di un accordo stipulato con altri azionisti o soci dell’altra impresa, la maggioranza dei diritti di voto degli azionisti o soci di quest’ultima.

L’attivazione del Conto Formativo Impresa Unica è volontaria


Le imprese costituite in Impresa Unica devono comunicare per iscritto al Fondo:

  • la composizione del gruppo – le imprese associate che intendono, con esplicito mandato, conferire le proprie risorse nel Conto formativo Impresa unica;
  • l’impresa che ha la titolarità del Conto Formativo Impresa Unica;

utilizzando il fac-simile disponibili nel box documentazione: Dichiarazione Impresa Unica.

Con l’attivazione del Conto Formativo Impresa Unica le RPA già maturate delle imprese e i successivi versamenti vengono accreditati all’impresa titolare del Conto formativo Impresa Unica.
Il Conto Formativo sarà utilizzato dalla titolare per presentare uno o più piani formativi concordati a favore delle imprese conferenti anche in misura non direttamente rapportata alla RPA delle singole imprese.
Il Conto Formativo Impresa Unica è una modalità diversa dai piani pluriaziendali in quanto:

  • prevede l’aggregazione stabile delle risorse;
  • le risorse del Conto formativo Impresa Unica si possono cumulare per due anni
  • non c’è obbligo di presentare un piano del valore minimo di 5.000 euro nell’arco dell’anno;
  • le imprese interessate (titolare e conferenti) sono vincolate dalle regole contenute nel Regolamento per la gestione del Conto Formativo e delle Linee Guida Conto Formativo 2016 emesse da Fon.Coop sino all’esplicita disdetta.

Le regole per la presentazione, gestione e rendicontazione dei piani del Conto Formativo Impresa Unica sono le stesse del CF 2016.

  • Icona invia
  • Icona stampa
  • Icona allegati